La Storia


La Storia

Costituito l'USARCI Nazionale fu quindi nominato un comitato promotore che, finalmente, il 29 gennaio 1949, dinanzi al notaio dr. Vico di Bologna, costituì formalmente il Sindacato, anche con l'intervento del Sindacato di Parma che nel frattempo si era costituito.

La sede fu stabilita a Venezia essendo stato nominato come primo Presidente Nazionale Ernesto Borella.
Fu allora eletto Vicepresidente Enrico Martucci di Bari che, nel 1952, acquisì naturalmente la responsabilità di Presidente sostituendo nell'incarico il dimissionario Borella. Nel frattempo ai tre Sindacati originari se ne erano aggiunti altri quattordici.

L'USARCI, assume pertanto quella configurazione di rappresentatività che consentì di ottenere il riconoscimento da parte delle Autorità Governative e fu chiamato ad esprimere un proprio rappresentante nel Consiglio di Amministrazione dell'ENASARCO.

Conquista ancora più interessante, fu il riconoscimento conferito negli stessi anni dalle Organizzazioni delle Case Mandanti che apprezzarono subito le impostazioni dell'USARCI come garante della categoria degli Agenti e Rappresentanti e come controparte nelle trattative per il rinnovo degli Accordi Economici Collettivi.

Il Primo Accordo Economico Collettivo sottoscritto dall'USARCI insieme ad altre organizzazioni di categoria che nel frattempo si erano costituite, è quello del 20 giugno 1956 e, da allora in poi il Sindacato non ha mancato mai un appuntamento che fosse utile per la Categoria che così brillantemente ha rappresentato e continua a rappresentare.

L'USARCI, pur non avendo mai manifestato la presunzione di essere la prima della classe, ha centrato, nel corso degli anni, una serie di obiettivi che si sono poi tradotti in norma legislative. Si rammentano in particolare, i più significativi che hanno modificato la figura dell'Agente in merito alla sua professionalità ed al suo futuro.
La Legge 12 marzo 1968, n. 316 ha introdotto il Ruolo degli Agenti e Rappresentanti di Commercio che, per la prima volta ha stabilito per l'Agente di dichiarare la propria professionalità e di dimostrare l'effettivo svolgimento di tale professione.

Il D.P.R. 30 aprile 1968 n. 758, ha ristrutturato l'intero sistema previdenziale dell'ENASARCO consentendo un calcolo ai fini pensionistici che tenesse veramente conto della effettiva situazione contributiva dell'Agente e Rappresentante.
Da queste due prime fondamentali normative scaturiscono poi la Legge 2 febbraio 1973 n. 12 sulla natura ed i compiti dell'ENASARCO e la Legge 3 maggio 1985 n. 204 che ha ancor più qualificato l'Agente di Commercio.

Non poche sono state le conquiste anche in sede fiscale: in più occasioni, è stata riconosciuta espressamente l'esistenza della Categoria degli Agenti e Rappresentanti ancorchè in più occasioni è stata collocata ora da una parte ed ora dall'altra a seconda delle esigenze e delle necessità del fisco.

Fondamentale è stata l'attività dei Rappresentanti della Federazione Nazionale per giungere al riconoscimento dell'ENASARCO come Fondazione, eliminando, una volta per tutte, il rischio di assorbimenti da parte di altri Enti.

Con la privatizzazione dell'ente previdenziale si è inteso migliorare la qualità dei servizi, ma essenzialmente si è voluto che la Fondazione fosse presieduta da un Agente di Commercio e che tutti gli Agenti potessero eleggere direttamente, nel futuro, i propri rappresentanti al governo della stessa.

Sintetizzare in poche righe il lavoro decennale di tante persone è impresa non facile che rischia di rimanere astratta e quindi, priva di valore se non viene, almeno in parte, legata a tutti coloro che, nel tempo, hanno rappresentato la Federazione.

Ciascuno con le proprie caratteristiche, con i propri pregi ed i propri difetti, ha operato con la convinzione che l'USARCI deve andare avanti, si deve distinguere, deve garantire la Categoria, compresi coloro che non sono sindacalizzati.

I Presidenti che si sono susseguiti nel corso degli anni sono stati:

Ernesto Borella (Venezia)
Enrico Martucci (Bari)
Adriano Pretti (Torino)
Elio De Padova (Torino)
Leone Alberti (Genova)
Enrico Nicolini (Genova)
Francesco De Pasquale (Napoli)
Lorenzo Righetti (Torino)
Ciano Donadon (Treviso)
Attualmente in carica: Umberto Mirizzi (Bari)

 

Le tappe fondamentali della nostra associazione.

14/07/1956 

Stipulazione di un A.E.C. reso valido "Erga omnes" da apposita legge, nel quale viene sancita la netta distinzione tra l’istituto della previdenza e quello dell’indennità per lo scioglimento del contratto.

22/07/1966

Legge 613 che estende l’assicurazione obbligatoria per invalidità vecchiaia e superstiti agli esercenti attività commerciali, tra i quali sono compresi gli agenti e rappresentanti di commercio, ed ai loro familiari rendendo in pari tempo integrativa la pensione E.N.A.S.A.R.C.O. (G.U. 200 del 12/08/1966).

12/03/1968

Legge 316 istitutiva del ruolo per gli agenti e rappresentanti (G.U. del 08/04/1968).

30/04/1968

D.P.R. n° 758 sulle norme regolamentari del contratto integrativo di previdenza per gli agenti e rappresentanti di commercio (G.U. 169 del 06/07/1968).

15/10/1971

Legge 911 che modifica l’articolo 1571 del Codice Civile nel senso che il diritto all’indennità di scioglimento del contratto sussiste anche nel caso di dimissioni o di colpa dell’agente (G.U. del 16/11/1971).

02/02/1973

Legge 12 sulla natura ed i compiti dell’ E.N.A.S.A.R.C.O. e sul riordinamento del trattamento pensionistico integrativo a favore degli agenti e rappresentanti di commercio (G.U. 50 del 23/ 03/1973).

11/08/1973

Legge 533 sulla disciplina delle controversie individuali di lavoro e delle controversie in materia di previdenza e assistenza obbligatoria (G.U. 237 del 13/09/1973)

20/02/1974

Decreto del Ministero del Lavoro e la Previdenza Sociale sul regolamento di esecuzione della legge 2.2.73 N.12.

29/07/1975

Legge 426 che riconosce le provvigioni quali crediti privilegiati di terzo grado.

24/06/1978

ecreto del Presidente della Repubblica n. 460. Variazioni della aliquota contributiva dovuta all’E.N.A.S.A.R.C.O. (G.U. n° 231 del 19/08/1978).

19/12/1979

Accordo Economico Collettivo e disposizioni regolamentari per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale del settore industriale

24/06/1981

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale del settore commercio.

31/03/1983

D.P.R. n.277 Variazione dell’aliquota contributiva e ai massimali di contribuzione e riordinamento del trattamento pensionistico a favore degli agenti e rappresentanti di commercio (G.U. n.157 del 09/06/1983.

21/03/1984

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale del settore artigianato.

03/05/1985

Legge n.204. Disciplina dell’attività di agente e rappresentante di commercio.

18/12/1986

Direttiva CEE sul disciplina del rapporto d’agenzia commerciale.

11/12/1987

Variazione dei massimali contributivi E.N.A.S.A.R.C.O.

09/06/1988

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto d’agenzia e rappresentanza commerciale del settore commercio.

16/11/1988

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale del settore industriale.

25/07/1989

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale del settore della piccola industria.

01/12/1989

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale del settore artigiano.

11/02/1992

Legge 128 che riconosce la competenza nelle controversie di lavoro del giudice nella cui circoscrizione si trova il domicilio dell’agente.

30/10/1992

Accordo per la modifica degli artt. 10 e 11dell’A.E.C. 16/11/1988 (settore industriale).

05/11/1992

Accordo per la modifica degli artt. 10 e 11dell’A.E.C. 25/07/1989 (settore della piccola industria).

19/11/1992

Accordo per la modifica degli artt. 10, 11, 12 e 13 dell’A.E.C. 01/12/1989 (settore artigianato).

27/11/1992

Accordo per la modifica degli artt. 10, 11, 12 e 14 dell’A.E.C. 09/06/1988 (settore commercio).

21/12/1999

Abolizione Star del Credere

30/11/2000

Patto di non concorrenza post contrattuale (modifica art. 1751 bis del C.C.).

26/02/2002

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale nel settore commercio.

20/03/2002

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale nel settore dell'industria e della cooperazione.

20/03/2002

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale nel settore della piccola industria.

12/06/2002

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale nel settore artigiano.

16/02/2009

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale nel settore commercio.

10/03/2010

Modifica ed integrazione testo Accordo Economico Collettivo 16/02/2009.

30/07/2014

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale nel settore industria e cooperazione

17/09/2014

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale nel settore della piccola e media industria

10/12/2014

Accordo Economico Collettivo per la disciplina del rapporto di agenzia e rappresentanza commerciale del comparto artigiano

29/03/2017

Accordo della modifica dell’art. 13 dell’Accordo Economico Collettivo del settore Commercio 2010