payoff
 
Home / Ultime notizie / Canone speciale: la Rai smentisce
A+ R A-
21 Febbraio

Canone speciale: la Rai smentisce

Nelle ultime settimane sono pervenute a molti Agenti di Commercio richieste di pagamento di un canone speciale da parte della RAI. La richiesta di pagamento era rivolta a chiunque detenesse "uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle radioaudizioni", tra questi: computer, smartphone, tablet, portatili e affini. In questo caso sarebbero stati passibili di esazione anche tutti gli Agenti di Commercio.

 

A seguito delle proteste di tutte le associazioni di categoria - che hanno visto Usarci in prima linea - e di un confronto con il Ministero dello Sviluppo Economico, la RAI rinuncia al canone sui PC e Tablet La RAI precisa in un comunicato che "non ha mai richiesto il pagamento del canone per il mero possesso di un personal computer collegato alla rete, i tablet e gli smartphone". Ha aggiunto, poi, che la lettera inviata dalla Direzione Abbonamenti Rai si riferisce al canone speciale dovuto nel caso in cui i computer siano utilizzati come televisori.

La comunicazione che hanno ricevuto gli agenti, però, sottolineava come gli strumenti inclusi fossero anche “computer collegati in rete indipendentemente dall’uso al quale gli stessi vengono adibiti”. Svista dell’azienda o marcia indietro strategica? Al momento non è dato sapere: sicuramente, però, le pressioni delle associazioni di Categoria hanno stimolato governo e RAI a riconsiderare un balzello che sarebbe stato drammatico per gli Agenti di Commercio sulle cui spalle pesano già il caro benzina e la situazione socio-economica del Paese.

Ultima modifica Giovedì 11 Ottobre 2012

 

 

 

Via delle Sette Chiese, 144
00145 Roma
Tel. +39 06 51435215
Fax +39 06 51606147

info.agenti@usarci.it

 

nrverde


Login

Sign in

*
*
*
*
*

* Field is required